Via del Fante 5, 42124 Reggio nell’Emilia, ITALIA

Chiama il numero:
+39 0522 360344

info@aristoi.it

Free Cooling

Cos’è Free Cooling?

Con gli impianti proposti da Aristoi, che adottano il sistema di free cooling, è possibile ridurre decisamentei costi energetici per il raffreddamento di un locale CED . Si tratta di un metodo semplice che sfrutta l’aria esterna per raffreddare un volume, ad esempio un piccolo CED, senza dover utilizzare l’energia elettrica consumata da un compressore frigorifero nel processo di raffreddamento.

La definizione free cooling deriva dal fatto che per raffreddare il locale tecnico si utilizza la temperatura dell’aria esterna più bassa immettendola forzatamente.

Il free cooling è possibile in gran parte dell’anno tipicamente nei mesi autunnali, invernali e primaverilidurante i quali la temperatura dell’aria esterna (gratuita) è sensibilmente più bassa; il sistema di condizionamento provvede al controllo della temperatura esterna e di quella interna e solo se necessario provvede ad utilizzare il compressore frigorifero (tipicamente d’estate) operando quindi un risparmio di energia elettrica e riducendo l’usura complessiva del condizionatore. 
Questa tecnologia può essere applicata facilmente anche ad impianti di raffreddamento tradizionali (split comfort) già esistenti.

Richiedi informazioni


Free Cooling Diretto

Il free cooling diretto è il sistema che viene utilizzato per raffreddare un ambiente, tipicamente un locale tecnico che contiene server che dissipano calore sia d’estate sia d’inverno, immettendovi una quantità di aria esterna filtrata con una temperatura più bassa
e dissipare il calore interno espellendo dal locale la stessa quantità di aria calda.

Free Cooling Indiretto

Il free cooling indiretto  è il sistema basato su uno scambiatore di calore intermedio fra l’aria esterna più fredda e quella interna calda. Questo impianto generalmente è composto da un chiller che produce acqua fredda installato esternamente: durante il periodo invernale, primaverile e autunnale il chiller raffredda l’acqua gratuitamente, l’acqua così raffreddata viene mandata alle unità installate internamente al locale con il risultato di raffreddare adeguatamente senza utilizzare l’energia elettrica utilizzata dal compressore frigorifero che è il maggior componente energivoro del sistema di raffreddamento.

Il free cooling indiretto per piccole potenze frigorifere è basato su unità interne installate nel locale da raffreddare che hanno due circuiti e due scambiatori di cui: uno ad espansione diretta (DX) e uno ad acqua (W); quando la temperatura esterna è più bassa di quella interna funziona il circuito ad acqua con lo scambiatore acqua –aria e il compressore rimane spento, quando non è possibile il freecooling il sistema accende il compressore e funzionerà lo scambiatore aria-aria.